Exoprimal
RECENSIONI

Exoprimal – Recensione

Nel corso degli ultimi anni, Capcom ha rilasciato giocone dopo giocone, lasciandosi alle spalle tutta una serie di malelingue, che a dirla tutta per un bel lasso di tempo sono state anche piuttosto meritate. Tuttavia, come abbiamo detto, negli ultimi anni c’è stato una sorta di ciclo di redenzione e le sue ultime produzioni sono state tutte al top. Quest’oggi parliamo dell’ultimissima uscita di pochi giorni fa, Exoprimal, il quale è stato addirittura rilasciato gratuitamente per chi possiede l’Xbox Game Pass.

Exoprimal

Si tratta di un titolo 5v5 PvPvE, il che suona molto particolare. Ambientato nell’anno 2043, scopriamo che l’intelligenza artificiale assassina Leviathan ha preso il controllo di un’isola deserta. Usando una tecnologia incredibilmente avanzata, essa effettua streaming di incredibili battaglie tra umani vestiti di esoscheletri con vari poteri, che devono battersi tra loro e allo stesso tempo contro temibili dinosauri. All’inizio della nostra avventura, dovremo far fronte a diverse cutscene che narrano la storia, e a tutorial che spiegano come giocare. Qui ho personalmente avuto il mio massimo momento di fastidio: i personaggi nelle cutscene parlano in inglese con sottotitoli in italiano, mentre il solo Leviathan (che fa da unità che parla durante i tutorial o fa da arbitro durante i combattimenti) parla in italiano. Questa incoerenza spezza in maniera terribile il godimento dell’avventura e del gioco, e avrebbero decisamente dovuto tenere tutto in inglese o tutto in italiano. A questo aggiungiamoci che l’AI, doppiata in italiano, si riferisce a sè come “Leviathan” detto così com’è scritto invece che pronunciare bene il proprio nome, ed è proprio la ciliegina sulla torta.

Exoprimal

Giocando la modalità Dino Survival sarà possibile proseguire con la storia e levellare il proprio personaggio. Dalle cutscene sbloccate di tanto in tanto si evince l’impegno del team nel realizzare un ottimo world building, tuttavia i personaggi con cui faremo la conoscenza e che sono parte del nostro team sono noiosi, poco caratterizzati, e meri stereotipi.

Exoprimal

Così come Overwatch o titoli di questo tipo, Exoprimal è un gioco al 100% online, in cui potremo scegliere se giocare una modalità in cui dovremo scontrarci principalmente contro la squadra avversaria, oppure una in cui l’ideale è collaborare contro i dinosauri. Per fare ciò dovremo scegliere uno tra i tanti personaggi disponibili diversificati per 3 categorie: Tank, DPS, e Support.

Il controllo del personaggio è molto simile a quello di Overwatch, dove ogni personaggio ha ogni bottone dedicato a una diversa skill che poi andrà in ricarica. La differenza sostanziale è che Exoprimal si gioca in terza persona invece che in prima. Possiamo dire, comunque, che la parte contro i dinosauri è incredibilmente divertente ed esaltante, mentre quando le battaglie prendono un risvolto pvp il tutto tende a diventare più frustrante e tedioso. A questo aggiungiamoci che il gioco è crossplay, quindi spesso e volentieri giocatori da console con pad alla mano (che come sappiamo, non è esattamente il miglior modo per giocare agli sparatutto) si ritrovano preda dei fucili da cecchino di coloro che invece giocano da PC.

Exoprimal

Grazie al RE Engine, Exoprimal mostra tecnicamente i denti, ringhiando con modelli ottimamente realizzati e con FPS solidi sui 60 anche nel corso di combattimenti contro molti nemici.

VALUTAZIONE FINALE - Exoprimal
7.0

Exoprimal è un mix di idee ben realizzato, che Capcom ha avuto l'idea anche di mettere gratis sul Gamepass in modo da avere un'ottima utenza iniziale. Tuttavia dovrà dimostrare di saper gestire continuamente nuovi contenuti e mantenere vivo l'interesse, o rischierà di morire già dopo un paio di mesi.

User Rating: 3.6 ( 1 Votes )

Lascia un commento