Tag: Monster Train First Class

Monster Train First Class
RECENSIONI

Monster Train First Class

Negli ultimi anni si è indubbiamente sentito un grosso aumento di successo di due generi di videogiochi in particolare: i roguelike (e roguelite), e i card game. Nonostante abbiamo un grande sovraffollamento sia di un genere che dell’altro, sono ben pochi i titoli che accorpano entrambe le categorie insieme, e forse fino a questo momento gli unici degni di nota erano Slay the Spire e Legend of Keepers, di cui abbiamo parlato anche su queste pagine. Fortunatamente è appena arrivato su Nintendo Switch un altro esponente della tipologia, Monster Train, che in realtà esiste su Xbox e Steam sin da maggio 2020, ma solamente adesso ha forse trovato la sua posizione nei giochi più che degni di essere acquistati grazie alla sua versione Monster Train First Class che aggiunge al pacchetto anche il corposo DLC The Last Divinity.

Carte in Monster Train First Class

Introduzione

In Monster Train First Class impersoneremo diversi clan di demoni, ormai allo sbaraglio a causa della vittoria delle forze divine contro quelle infernali. Gli inferi sono stati ghiacciati dagli angeli e sono prossimi all’estinzione, ma per i demoni esiste ancora una speranza. I diavoli sono infatti entrati in possesso di una pira di fuoco, che portata nel nucleo degli inferi sarà in grado di riaccendere l’intero mondo demoniaco. L’unico modo per portare la pira al nucleo, superando tutti i 9 cerchi invasi dagli angeli, è fare uso di un mistico treno. Il nostro scopo sarà quindi proteggere la pira all’interno del Monster Train, uccidendo tutti gli angeli che ci assalteranno senza pietà.

Combattimento in Monster Train First Class

Gameplay

Il Monster Train è un treno a quattro piani, in cui la pira è posta all’ultimo, quello più alto. Le orde di angeli nemici arriveranno sempre entrando dal piano più basso, tentando di salire turno dopo turno e raggiungere la pira per distruggerla. Il nostro mazzo di carte, composto da creature e incantesimi, ci permette di posizionare i nostri demoni su ogni piano, sperando che grazie alle loro statistiche e abilità speciali siano in grado di affrontare le orde di angeli sempre più forti e agguerriti.

Il mazzo a nostra disposizione dipenderà dalla combinazione scelta di due tra i cinque clan demoniaci disponibili (più uno aggiunto grazie al dlc), ed esso ci metterà a disposizione delle carte di base più un campione molto potente a seconda del clan principale scelto. Il campione ci capiterà sempre in mano durante il nostro primo turno, e potremo metterlo in campo gratuitamente senza spendere mana. Le altre carte invece andranno pagate, ma fortunatamente il mana tornerà al suo massimo ad ogni inizio di turno permettendoci di fronteggiare le nuove minacce.

Scelta delle nostre carte

Ad ogni sfida vinta il nostro treno proseguirà di un cerchio infernale, nel quale potremo scegliere una tra due strade differenti che porteranno a diversi potenziamenti. Essi possono essere mercati di mostri, magie o artefatti, o anche utility per togliere carte inutili dal nostro mazzo o eventi casuali. Ogni singolo passo sarà necessario a renderci più potenti, con combinazioni quasi infinite. Grazie alle combo che possono capitare tra i nostri mazzi e gli artefatti che ci daranno abilità passive. Una volta raggiunto il fondo e battuto il boss finale continueremo, run dopo run, a sbloccare nuove meccaniche e nuove carte. Ma questo solo aumentando di volta in volta la difficoltà. Come se ciò non bastasse, grazie al DLC, avremo modo di ottenere ulteriori potenziamenti durante la run. Ma se esagereremo prendendone troppi, dopo il boss finale ci imbatteremo contro un nuovo potentissimo boss.

Monster Train First Class

In conclusione

Monster Train First Class è un roguelite sotto forma di card game veramente molto interessante e ben costruito. Le variabili sono tantissime, e si continuano a sbloccare nuove meccaniche anche dopo molte ore di gioco. Il prezzo di 30 euro potrebbe sembrare eccessivo, ma in realtà è un titolo con talmente tanti contenuti che vi porterà a stupirvi e sbloccare nuove cose anche dopo decine di ore. La versione Switch è ottimizzata perfettamente, e vi permetterà di giocare senza problemi sia su TV che in modalità portatile, senza contare che nel pacchetto è incluso anche il corposo DLC. Unica nota dolente è la mancanza di comandi touch screen.